Lama Michel Rinpoche

lama Michel

Lama Michel, nato nel 1981, è stato riconosciuto da Lama Ganghchen e da molti grandi lama come un tulku, una reincarnazione di un maestro buddista tibetano. Ha scelto di rinascere in Brasile, non solo per beneficiare l’intero paese e l’America del Sud, ma tutta la società moderna.

Nel 1987, Lama Gangchen visita per la prima volta il Brasile su invito di Bel e Daniel, i genitori di Lama Michel. Da questo incontro nasce un forte legame con tutta la famiglia che fonda il primo dei molti Centri di Dharma sotto la guida di Lama Gangchen: il Centro “Shi De Chöe Tsog”.

Nel corso degli anni, il rapporto con Bel, Daniel e Fernanda, la sorella di Lama Michel, si è fortificato sempre più. Spontaneamente all’età di dodici anni Lama Michel decide di lasciare la ‘vita normale’ per intraprendere la vita monastica nel Sud dell’India dove risiede attualmente.

Varie volte Lama Michel ha viaggiato per i luoghi sacri dell’India, Nepal, Indonesia, Cambogia, Mongolia e Tibet. Durante tutti questi pellegrinaggi ha avuto molte intuizioni, sogni e visioni speciali. Il carattere e la predisposizione altruistica di Lama Michel iniziarono a manifestarsi nel modo tradizionale buddhista.

Grandi lama come Zopa Rinpoche, Daghiab Rimpoche e Ghelek Rinpoche hanno confermato che Michel è la reincarnazione di Drubciok Ghiaual Sandrup, un lama di Gangchen Chöpel Ling, un monastero del Tibet. Nel XV sec., in Tibet, all’inizio della scuola Ghelupa di Lama Tsong Kapa al tempo del primo Dalai Lama, Pancen Zangpo Tashi, una delle reincarnazioni di Lama Gangchen, fondò il monastero Gangchen Chöpel Ling. Il suo successore, il secondo reggente del trono, è stato Drubciok Ghiaual Sandrup, grande yoghi e maestro che ha dato vari insegnamenti filosofici.

Lama Michel è realmente speciale e molti avranno notato la sua energia pura come l’energia di Maitreya, il futuro Buddha dell’Amore. Il suo nome tibetano è Ciang Chub Chopel Lobsang Nietrab, che significa Mente saggia e famosa dell’illuminazione che diffonde il dharma con successo.